Ultima modifica: 15 Marzo 2019

212 Comunicazione alle famiglie degli alunni classi IPAD

Circ. n° 212 a.s. 2018/2019 Milano, 15 marzo 2019  
    X GENITORI CLASSI IPAD
X DOCENTI
PLESSO SCUOLA PERSONALE ATA
X BRIANZA   X SECONDARIA I GRADO X SITO
X ATTI
     

Oggetto: comunicazione alle famiglie degli alunni classi Ipad (sez. E/F)

Gentili Genitori,

a seguito di alcuni fatti di rilievo disciplinare verificatisi di recente, giova ricordare alle famiglie il patto educativo che sottosta’ alla scelta dei corsi Ipad, basato su regole molto semplici ma chiare, che funzionano solo se vengono riconosciute dall’alunno e condivise dalla famiglia.

Compiti dello studente:

  • L’ Ipad è esclusivamente uno strumento di studio e di lavoro. Ogni alunno è responsabile del proprio iPad, sul quale possono essere caricate esclusivamente app con scopi didattici, autorizzate dai docenti.  Lo studente a scuola può utilizzare l’iPad solamente per usi e scopi didattici, e quando autorizzato dagli insegnanti. In nessun caso a scuola l’alunno può utilizzare l’iPad per giocare, ascoltare musica, vedere film; le applicazioni devono essere autorizzate dal docente.
  • Lo studente non può utilizzare l’applicazione della fotocamera e dei registratori audio e video se non autorizzato.
  • Ogni studente può utilizzare unicamente ed esclusivamente il proprio iPad. Non è consentito prestare ad altri studenti, anche compagni di classe, il proprio iPad.
  • Lo studente ha la responsabilità della custodia del proprio Ipad. in caso di smarrimento o furto o rottura del dispositivo lo studente deve avvertire immediatamente il docente presente in classe. qualora lo studente si allontani dall’aula, deve consegnare il proprio iPad all’insegnante che lo custodirà sino al suo rientro. Quando tutto il gruppo classe uscirà dall’aula per recarsi in mensa ovvero in palestra e comunque ogni volta che l’intera classe uscirà dall’aula, gli iPad saranno presi in custodia dal docente in posto sicuro.
  • L’accesso alla rete wireless dell’Istituto (unica rete consentita) è protetto da password che deve essere custodita con la massima diligenza e non divulgata.
  • E’ cura dello studente preparare alla sera il proprio iPad a casa mettendolo in carica, in quanto non é possibile farlo in classe.

Compiti delle famiglie:

I genitori sono chiamati a impedire che gli alunni possano utilizzare a scuola reti proprie nonché scaricare software a pagamento, bloccando sul tablet l’accesso diretto agli acquisti.

L’Istituto non risponde di ogni costo eventualmente addebitato, né di immagini o altro materiale improprio scaricato dallo studente tramite propria connessione (non controllata).

I genitori, con la collaborazione dei docenti, sono chiamati sorvegliare sui comportamenti a rischio, connessi all’uso della comunicazione tecnologica, affinché lo studente eviti in modo categorico di:

Ricordiamo che lo strumento Ipad è personale dello studente, ergo, la sua gestione e l’utilizzo appropriato o meno deve essere costantemente monitorato a casa dalla famiglia, anche se, ovviamente, la vigilanza sul suo utilizzo a scuola è dei docenti.

Si raccomanda di non dotare gli apparecchi di SIM. La scuola non risponde di usi impropri della connessione, tramite rete privata diversa da Milogo.

Certa della Vostra collaborazione, porgo i miei migliori saluti.

Il Dirigente Scolastico

*fto Dott.ssa Anna Polliani

*Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art.3, comma 2, D.lgs. n. 39/1993